free your creativity

Propongo percorsi che possano far scoprire il personale modo di essere

creativi, partendo dalla propria storia di vita professionale e dall’essere unici e irripetibili.

Percorsi che facciano emergere le proprie capacità e competenze, che ne sviluppino di nuove. Per comprendere le azioni concrete da allenare e rinforzare attraverso l’utilizzo di diversi strumenti legati al complesso mondo della creatività e dell’arte applicabili concretamente all’interno della propria esperienza professionale quotidiana.

Creatività è la concretezza di un pensiero che crea, trova nuove soluzioni, scopre nuovi punti di vista, nuovi mondi.

 

Per vivere e lavorare bene, oltre a condurre un sano lifestyle, bisogna poter gestire tutte quelle

‘tecnologie del sé’ utili a prendersi cura di se stessi.

Tecnologie o strumenti e tecniche che possano alimentare una dimensione più

sottile, intangibile, estetica, creativa che può permeare la nostra esistenza e il nostro lavoro, che può dare il potere di rendere la nostra vita unica, in relazione armonica con gli altri e con il mondo che ci circonda. Prendersi cura di sé implica mettersi in connessione anche con la propria dimensione legata all'essere 'generativi' di nuove abitudini, idee, azioni.

 

La pratica creativa rende veggenti, empatici, ricettivi ai propri e altrui messaggi.

Apre all’accettazione dell’imprevisto e alla sua trasformazione in qualcosa di positivo e vantaggioso.

Fa vedere cose che gli altri non vedono, nuovi orizzonti e nuovi mondi possibili.

 

Penso la creatività come ad un meccanismo, presente in ognuno di noi, che aiuta a

tessere trame mettendo in connessione vissuti, esperienze, memorie, intuizioni facendo trovare nuovi esiti alle nostre azioni, soprattutto facendoci vivere meglio, lavorare meglio, comunicare meglio.

 

Parto da un’idea di creatività che presuppone un profilo cognitivo complesso e composto da diverse intelligenze combinate, in ognuno, in modo diverso, unico, autobiografico.

 

Parto da un’idea di creatività legata all’estetica, all’educazione, al benessere, che possa essere un elemento concretamente presente nella propria quotidianità, soprattutto professionale, che diventi uno strumento in più da usare, perché non ci può essere creatività senza concretezza.

 

Costruisco vissuti usando la parola e il movimento, il colore e l’immaginazione, il segno e la voce,il pensiero e la memoria per espandere il loro effetto al lavoro, alla quotidianità, alle relazioni con gli altri e con il mondo.

 

Nel mio lavoro artistico, estetico, creativo, legato alle biografie professionali creative sono presenti diversi livelli di approfondimento e diversi strumenti:

l’esperienza metacognitiva, il gioco relazionale, l’arte del movimento.

 

Attivo l’intelligenza del corpo per esplorare la combinazione di tutte le altre ‘intelligenze’ del proprio profilo individuale e rispetto alla propria biografia professionale: da quella linguistica a quella spaziale a quella logica a quella relazionale. Quanto queste intelligenze sono in comunicazione tra loro? Quanto separate? Quante lavorano in sinergia?

 

Il lavoro cognitivo è di stampo sistemico/relazionale/dinamico, ispirato ai laboratori di epistemologia operativa della scuola neo-piagetiana e all’educazione in età adulta secondo gli approcci di clinica della formazione e di micropedagogia.

 

Le tecniche di movimento utilizzate derivano dall’ambito della danza contemporanea, secondo approcci artistici e didattici che possano meglio rispondere alle richieste e ai bisogni formativi, oltre che ai diversi contesti. Per un'idea di danza che diventa metafora di vita.

 

Il lavoro artistico, estetico, legato alle biografie professionali condensa al suo interno più ambiti che diventano gli obiettivi a cui tendere e a cui si arriva secondo percorsi più pratici o più teorici:

 

coesistenza idea e concretezza / processi ideativi | processi organizzativi / processi realizzativi | team working | organizzazione di gruppo | sintonia mente e corpo / apertura alla trasformazione di sé e dell’idea creativa / adeguamento sereno al cambiamento | aggiustamento e compromesso | funzionamento e organizzazione sistemica / bellezza / convivenza con punti di vista diversi nel rispetto della propria soggettività | ricerca del benessere | comunicazione all’estero della propria idea |

 

Alcune competenze che sviluppa:

resilienza / ascolto attivo / comunicazione strategica | empatia / collaborazione | abilità di uso e costruzione dello spazio in e out / abilità musicali | abilità relazionali | inventiva / coraggio dell’unicità | gestione e utilizzo positivo dello stress /

 

Copyright @ All Rights Reserved